laura angelucci | roma

In Open Calls by coca project

COVID-19 STORY

La vista dal mio balcone sta diventando il modo per connettermi con il mondo esterno, ho l’impressione che quello che vedo renda tangibile l’andamento degli umori collettivi allineati in maniera imprevedibile con i miei. L’entusiasmo dei primi giorni, manifestato con flash mob e chiacchiere dal balcone ora lascia spazio a scenari più annoiati della quotidianità: i primi litigi tra vicini e le telefonate insofferenti. La mia vita non é cambiata in modo drastico,  già una parte del mio lavoro si svolgeva da casa, tuttavia quello che la prima settimana appariva come una vacanza inaspettata adesso sta inevitabilmente diventando un periodo strano e noioso pieno di sbalzi di umore. Cerco di organizzare le mie attività per avere meno tempi morti possibili ed anche per curarmi di aspetti che solitamente trascurerei, mi informo la sera sull’andamento di questa situazione per cercare di non farmi influenzare troppo dalle notizie. Spero sinceramente che tutti noi riusciremmo a trovare risorse inaspettate da questa situazione, e a definire nuove priorità.

SHARE THE STORY

[the_grid name=”COVID19″]

laura angelucci | roma

In Open Calls by coca project

COVID-19 STORY

La vista dal mio balcone sta diventando il modo per connettermi con il mondo esterno, ho l’impressione che quello che vedo renda tangibile l’andamento degli umori collettivi allineati in maniera imprevedibile con i miei. L’entusiasmo dei primi giorni, manifestato con flash mob e chiacchiere dal balcone ora lascia spazio a scenari più annoiati della quotidianità: i primi litigi tra vicini e le telefonate insofferenti. La mia vita non é cambiata in modo drastico,  già una parte del mio lavoro si svolgeva da casa, tuttavia quello che la prima settimana appariva come una vacanza inaspettata adesso sta inevitabilmente diventando un periodo strano e noioso pieno di sbalzi di umore. Cerco di organizzare le mie attività per avere meno tempi morti possibili ed anche per curarmi di aspetti che solitamente trascurerei, mi informo la sera sull’andamento di questa situazione per cercare di non farmi influenzare troppo dalle notizie. Spero sinceramente che tutti noi riusciremmo a trovare risorse inaspettate da questa situazione, e a definire nuove priorità.

SHARE THE STORY

[the_grid name=”COVID19″]